Blog tour Bestie D'Italia 2 settima tappa: "Le nebbie di Parma" di A. Leonardi


Miao, benvenuti a questa nuova intervista! Oggi si parla d'Italia, in particolare quella del nord. Sento da qui il lontano eccheggiare di un drago tra le alpi! Diamo il nostro benvenuto a Alessandra Leonardi che ci parlerà del suo racconto a tema "follettistico".

Benvenuta sul blog El Micio Racconta, per lettori pantofolai!

Ciao e grazie per l’ospitalità!

Cos’è per te il fantastico? Cosa rappresenta?

Il fantastico è straordinarietà, immaginazione, visionarietà; è stupore di fronte al non ordinario che sfocia in senso di familiarità, perché tutta quella meraviglia è già dentro di noi e quindi la riconosciamo subito, inconsciamente o meno. 
Ma lungi da me pensare che sia solo fantasia fine a sé stessa o escapista! Grazie al genere fantastico è possibile inserire numerose importanti tematiche, grazie alle metafore che offrono una doppia chiave di lettura per ogni storia fantastica.

Com’è nato il tuo racconto?
“Le nebbie di Parma” si è dipanato nella mia testa matta mentre gironzolavo sul web per visitare questa città, proprio così: pouf!

Quali creature fantastiche conosceremo leggendolo?

La creatura del folclore emiliano-romagnolo (più romagnolo in realtà) è il mazapegùl, un folletto porcellone che ama molto le ragazze e può cambiare il suo aspetto da animalesco a umano. 
Nella sua forma bestiale viene descritto come una via di mezzo tra un gatto e una scimmia , dal pelo grigiastro e dal volto umanoide. 
Poi ci sono molte altre creature fantastiche che non svelo per non spoilerare, nonché alcuni personaggi storici, tra cui il vescovo Obizzo Fieschi che regnava su Parma nel XII sec…

Dove è ambientato il racconto? Perché questa scelta?

Ho scelto Parma perché da lì proviene la mia famiglia dal ramo materno.
Il titolo ovviamente richiama “Le nebbie di Avalon”, non ci sarebbe neanche da specificarlo ;-)

Un piccolo estratto del racconto.

«Poche smancerie. Dopo festeggeremo, ma adesso prepariamoci a liberarli tutti. Hai trovato i libri con l’invocazione?» disse, posandolo per terra. La creatura prese a mutare, crescendo di dimensioni: il pelo grigio lasciò il posto a una carnagione scura, la coda da gatto si ritrasse, le zampe scimmiesche divennero umane e il volto, già riconducibile a un viso da uomo, assunse fattezze più armoniose.
«Sì, erano dove immaginavo, nella certosa. Sapessi quanti libri che appartenevano ai monaci ci sono lì… Se sono riuscito a fregare l’anello di Matilde di Canossa in Vaticano, cosa vuoi che sia stato rubare vecchi tomi da quel magazzino? Ma ora forza, prendilo e procediamo».
Zaira estrasse una scatola dalla borsa e la aprì, rimirando il suo tesoro. L’anello sembrava brillare anche in quel grigiore, d’oro con una grande pietra rossa al centro, un granato. 
«Te lo infilo, così ci sposiamo?» propose Marzio, con un sorrisetto obliquo.
«Ma va’, va’! Mi sta stretto, quella Matilde doveva essere magrolina. Beh, forse sono io a mangiare troppi tortelli ripieni. Lo utilizzerò senza indossarlo. Ora recitiamo l’invocazione».

Quale canzone abbineresti alla lettura del racconto?
Beh, visto che siamo a Parma, direi un’opera di Verdi; sarebbe perfetta per un certo punto del racconto la marcia trionfale dell’Aida!



Biografia: 



Alessandra Leonardi, classe 1969,  è nata e vive a Roma. Ha effettuato studi classici. Scrive per alcune testate online e ha un blog, Infiniti Universi Fantastici.
Ha  pubblicato l’antologia “Oracoli” ( Nps edizioni, 2018), il fantasy “La fine del Tempo, la fine del Mondo” (Collana Starlight, 2017), il romanzo per bambini e ragazzi “Il Nome segreto” (Arpeggio Libero, 2018) e  racconti e poesie in numerose raccolte. 

Per “Bestie d’Italia – volume 2”, ha scritto il racconto “Le nebbie di Parma”.








Titolo: Bestie d’Italia – volume 2
Autore: Autori vari
Editore: NPS Edizioni
Genere: antologia di racconti fantastici
Pagine
Formato: cartaceo e digitale
Prezzo: 14 euro (cartaceo) / 2,99 euro (digitale)
ISBN: 978-88-31910-217 (cartaceo) / 978-88-31910-224 (digitale)
Uscita: 1 ottobre 2019 (ebook), 15 ottobre 2019 (cartaceo).
Copertina e illustrazioni interne a cura di Marco Pennacchietti.

Quarta di copertina : 
Ogni terra ha i suoi segreti, ogni regione le sue leggende. Ogni fiume, monte o borgo ospita le sue creature, nate dalle “paure” della gente, alimentate dalla fantasia, dal bisogno di esorcizzare il male quotidiano, di dargli un volto: animalesco, bestiale. Non poi così diverso da quello degli umani.

Il progetto “Bestie d’Italia” parte dal recupero delle tradizioni folcloristiche italiane, per raccontarle a chi non le conosce, per guardare con occhi diversi il nostro territorio, ricco di storia, misteri e magia. 

La seconda tappa di questo viaggio nel folclore regionale ci porterà nel nord Italia, per scoprire i segreti delle Alpi e delle Dolomiti e le creature fantastiche che si annidano nelle anse del fiume Po e negli anfratti del Carso: basilischi, orchi, lupi e aquile, ninfe ammaliatrici e draghi.

Alzate lo sguardo, amici lettori, e fronteggiate la furia delle Bestie d’Italia!

Il volume 2 di “Bestie d’Italia” contiene dieci racconti di scrittori italiani, appassionati di fantastico e folclore, ambientati nelle regioni del Nord Italia: La notte del Re di Biss, di Giuseppe Gallato; L’Orcul di Len, di Giuseppe Chiodi; Il mostro del fiume, di Alessandro Ricci; 
La fiera bestia del milanese, di Alessio Del Debbio; I suoni della montagna, di Maria Pia Michelini; Le nebbie di Parma, di Alessandra Leonardi; Il caso del basilisco, di Debora Parisi; La ninfa e il cacciatore, di Micol Fusca; L’eredità di Dolasilla, di Luciana Volante; 
Il santo di nessuno, di Francesca Cappelli.

«La montagna offre ai turisti il suo volto più dolce. A loro non succede mai niente. È sempre alla gente del posto che capita, sai. E se ci pensi bene, è logico. Quei turisti saranno preda di qualcos’altro, a casa loro. Ogni luogo ha le sue ombre. E sai perché succede sempre a loro?»
«Non lo so e non lo voglio sapere. Stai dicendo un sacco di cose stupide. Dovrei credere ai…»
«Perché è proprio la gente del posto che nutre i propri mostri».

Disponibile su tutti gli store di ebook
Disponibile su tutti gli store di libri, in libreria (distribuzione Libro.co) e sul sito NPS Edizioni.






Commenti

Post più popolari