sabato 18 novembre 2017

"L'ultimo Khama" di Stefano Andrea Noventa. Ovvero l'Evangelion italiano.


"Le sorti dell’esistenza vacillano. I confini della realtà si sgretolano. Sulle spalle di Miya il fardello di condurre il rituale che conferirebbe stabilità al mondo. Tra dubbi e tradimenti, fuggendo all’ira di colui che un tempo ha amato e accompagnata da una sorella forse burattino in mano ad altri esseri, la giovane dovrà riuscire a sigillare quello che viene profetizzato come il Khama definitivo. Nella speranza che i suoi dèi non siano macchine di un tempo antico."
 
Buonasera, miei intrepidi lettori, oggi parleremo di lettura complessa e molto contorta. Sarà molto difficile recensirlo, ma cercherò di farlo in maniera  semplice. Iniziamo col dire che L'ultimo khama non è un libro per tutti. La storia è un ibrido tra fantasy e filosofia, con un pizzico di metafisica. Questo, a livello commerciale, potrebbe risultare come il punto dolente, in quanto solo pochi potrebbero  comprenderlo, e per pochi intendo le persone complicate che si vedono o leggono film e libri altrettanto complicati, come Evangelion oppure Lain Experiment.
L'ambientazione è molto singolare: un futuro nel passato, immaginatevi gli egizi con tecnologia cyberpunk. Una specie di Laputa la città nel cielo, film dello studio Ghibli per dire. I laputiani avevano una cultura antica, ma una tecnologia molto avanzata.

      (Eccovi il trailer del film, per darvi un'idea)

Altre fonti d'ispirazione sicure sono Matrix ed Evangelion, per l'elemento filosofico e fantascientifico che tinge il libro, soprattutto il finale che intitolerei "The end of Khama" invece che "The end of Evangelion".


   (Un'Eterea, una creatura simil angelica dai piani ambigui)

 
Ma lasciate che vi spieghi bene la trama. Miya dovrebbe essere la prescelta per compiere l'ultimo Khama, un rituale che darebbe stabilità al mondo governato da i vari dei degli elementi. Un giorno, il suo moroso, Dobrak, esiliato dal clan dei sacerdoti, ritorna per dirle che lei è stata manipolata e che gli dei sono solo delle macchine, create da esseri antichi. La ragazza verrà così trasportata in un turbine di dubbi:  tutto quel che le hanno raccontato è una menzogna? Dobrak è pazzo?

Il libro si divide tra le forze di Dobrak, che intende distruggere gli dei per amore, e le forze che invece vorrebbero compiere il khama per ristabilire l'equilibrio.
Mi fermo qua, per non spoilerare oltre. Che dire i personaggi sono umani e soprattutto molto bugiardi. I piu grandi inganni vengono perpetrati per amore e ci viene da chiedere se questo sia un sentimento positivo, soprattutto in un mondo dove la realtà rischia di collassare per colpa di verità celate.
Avremmo intrighi familiari peggio di Beautiful e al Trono di spade.


Dobrak è un eroe romantico, il tormento è il suo emblema, ma ogni azione che fa è dettata dall'amore che prova per la sua compagna. Miya è un'eroina umana, con le sue debolezze ed insicurezze, una ragazza che purtroppo è stata facilmente manipolata da coloro che la circondavano, Belaren è una donna che si è ritrovata orfana di madre in tenera età ed ha dovuto fare lei stessa da figura materna a Miya, sua sorella. A parer mio è proprio Belaren la vera protagonista: è forse il personaggio che soffre piu di tutti per le menzogne dei suoi cari e sarà quello che piu di tutti prenderà in mano la situazione.


         (Ghan, custode degli dei della terra. Uno dei personaggi piu controversi del libro)

In conclusione, l'ultimo khama è una storia complessa, dove l'uomo cerca di affermare il libero arbitrio in un mondo dove non c'è.
SUPPORTATE IL BLOG ED LO SCRITTORE, QUI C'è IL LINK D'ACQUISTO: http://amzn.to/2zTVUAU

  BIOGRAFIA:

Padovano, classe' 80. Laureato in Fisica e Dottore di Ricerca in Scienze Cognitive. Appassionato di letteratura, finalista al premio Odissea con la prima versione di "L'ultimo Khama". Ha vinto o ha raggiunto il podio in diversi concorsi quali il Trofeo Rill, il Sentiero dei Draghi, il premio WMI e Rondò Veneziano di Edizioni XII; era tra i curatori della selezione letterario Sorie di Confine per la rivista Terre di Confine e dal 2013era editor per Mezzontints ebook. Dopo la chiusura di Mezzontints, lavora per la Plesio.


Posta un commento

"Lonely Souls: L'angelo della Morte" di Andrea Romanato

"Kaileena, dopo il funerale di suo zio, si mette sulle tracce dei traditori e di una delle quattro streghe responsabili del Ma...