domenica 3 dicembre 2017

"Ex tenebris" di Lorenzo Basilico


"Attenzione, avvistata creatura cosmica di proporzioni titaniche scambiare un pianeta  per un gomitolo di lana. Le autorità stanno indagando, ma sembra che gli abitanti di tale pianeta non siano stati minimamente toccati, con grande incredulità degli scienziati. "Pensavamo fosse notte" testimoniano diverse persone".
cit. La STAMPA INTERGALATTICA


Ciao a tutti. Beh, che dire, sono diventato famoso tra i vari mondi. No, tranquilli, non ho distrutto le forme di vita di quel pianeta, ma è stato troppo divertente  oscurarlo con la mia grande mole.
Bando alle ciance, oggi parliamo di un urban fantasy nostrano: "Ex tenebris" di Lorenzo Basilico.


TRAMA PIÙ LUNGA DEL MONDO: "Un mago normale si destreggia in una Milano diventata la Casablanca del soprannaturale, tra folletti poco raccomandabili, licantropi e il mutuo da pagare. Ma qualcuno lo sta cercando. E niente sarà più come prima."


Che dire, Ex Tenebris è un fantasy con uno stile molto vivace. Mi ha ricordato in un certo senso lo stile di Jasper Fforde, autore de l'Ultimo Drago ( libro spettacolare, peccato si siano fermati ai primi due libri, dannata Mondadori!).
L'uso del presente per il protagonista rende immediate le sue azioni. Annibale Salinas, pur essendo un mago, svolge la comunissima mansione di spazzino. Per i tempi d'oggi, è una fortuna essere un impiegato statale.
                                (In tempo di crisi è un ottimo modo per rimorchiare ragazze)

La nostra Milano ha un lato nascosto: nani, elfi, streghe, licantropi e più ne ha più ne metta, convivono forzatamente nella vita della grande metropoli. Curioso l'ambiente paranormale sia riuscita a costruire un ambiente culturale nel paese dei "ruspiani".
Un giorno, Annibale scopre di essere braccato da qualcuno di incredibilmente potente. Cosa vuole da lui? E soprattutto perché gli ha scassinato la casa?
Vivrà diverse vicissitudini, fino alla rivelazione finale.
Ogni personaggio ha una personalità propria, sebbene nani ed elfi siano un po' stereotipati; Annibale ha la personalità più sviluppata proprio perché vediamo attraverso i suoi occhi.
Unica nota negativa: quel "Mi spingo sul prestigioso catafalco stile etnico" di pag. 87. Di quale etnia? Ci sono diversi stili etnici! 

In conclusione, Ex Tenerbis è un buon urban fantasy, magari in alcune parti frettoloso, ma l'atmosfera di questo libro è molto interessante.

Posta un commento

"Lonely Souls: L'angelo della Morte" di Andrea Romanato

"Kaileena, dopo il funerale di suo zio, si mette sulle tracce dei traditori e di una delle quattro streghe responsabili del Ma...