sabato 21 ottobre 2017

"Lonely Souls: le streghe di new Orleans" di Andrea Romanato

Miao, ciao a tutti, oggi parleremo di streghe, ma non quelle classiche, diciamo che sono un po' particolari.
Ma bando alle ciance, iniziamo con la trama.


"Il protagonista è un ragazzo newyorchese, Erik Crane, che si ritrova mezzo morto dopo aver subito un'aggressione da parte di alcuni individui nel tentativo di salvare una ragazza. Quest'ultima gli sussurra delle parole incomprensibili e lui sviene. Quando si risveglia si rende conto di essere nel corpo di una ragazza di nome Evaline e che si trova a New Orleans.
Un anno dopo, tornando a casa da lavoro, aiuta un'altra ragazza da un aggressore maniaco armato di machete. Quell'incontro e quella ragazza segneranno per sempre la vita di Erik, trascinato sempre di più nel mondo segreto delle streghe e delle loro sanguinose leggi"




Che dire, ci sono elementi buoni e non. Iniziamo con quelli positivi: ho apprezzato la struttura della società stregonesca: i clan, i rapporti coi membri, le gerarchie ecc. Mi sono piaciuti anche la divisione dei poteri: le streghe ne posseggono due tipi. I primi sono più superpoteri e sono unici, la strega nasce con tali abilità, i secondi sono magie derivate da rituali e sono particolarmente complessi.
Come avete capito dalla trama, l' immagine inganna: non è un romanzo d' amore. L' atmosfera supereroistica mescolata all' Urban fantasy non è male, anzi, è un ibrido molto particolare. Anche il tocco d' erotismo mette pepe alla storia, con scene molto esplicite, ma non pesanti. Vi avviso che le relazione erotiche e d'amore nel libro sono molto complesse, soprattutto per l'assurda situazione in cui è capitato il nostro protagonista.
I personaggi principali sono ben caratterizzati e lo stile è scorrevole. Una nota in particolare va per Erik stesso, forse il personaggio piu approfondito di tutti, proprio per il suo rapporto coi genitori. Erik è il classico sfortunato, con genitori ambiziosi ma anafettivi, la cui vita viene stravolta dopo aver fatto un'azione buona. Ed i suoi genitori non sembrano sentire la mancanza di un figlio che essi stessi considerano un errore, ponendoci un dubbio sul perché i vari governi non dovrebbero mettere un patentino procreativo per evitare traumi emotivi ai figli.
Passiamo ai lati negativi: lo scrittore si dimostra frettoloso nel descrivere diversi eventi. A parer mio avrebbe dovuto soffermarsi di più per approfondire alcuni elementi della trama, tra cui un maggiore foscus sul trauma sessuale del protagonista. Insomma,  è un uomo nel corpo di una donna, se non è scombussolante questa cosa!
A volte la reazione dei personaggi a certi eventi, come la scena della segretaria, non sono molto realistici.
Per chi ha letto il libro, le scene stile "tutte pazze per Erik" dopo un po' assumono un ruolo involontariamente comico.

(Le streghe di New Orleans sono letteralmente pazze per Erik... O il suo corpo. Chi ha letto capirà).

Nonostante ciò do fiducia a questo romanzo d' esordio. Spero che lo stile dello scrittore migliorerà col tempo.
LINK PER ACQUSITARE IL LIBRO: http://amzn.to/2l5OwyY


Posta un commento

"Lonely Souls: L'angelo della Morte" di Andrea Romanato

"Kaileena, dopo il funerale di suo zio, si mette sulle tracce dei traditori e di una delle quattro streghe responsabili del Ma...