martedì 24 ottobre 2017

"Mr. Torso" di Edward Lee


Trama: "Per la prima volta tradotto in lingua Italiana il più celebre racconto di Edward Lee, autentica leggenda dell’hardcore/extreme horror internazionale.
Il detective Tipps, accanito nichilista, è impegnato in una doppia caccia: scoprire lo scopo della vita delle persone, forse anche della propria, e fermare un feroce assassino seriale, chiamato Mr. Torso, che lascia dietro di sé una macabra e caratteristica scia di morte: coppie di braccia e gambe mozzate e torsi di donne, spesso gravide, con la faccia bruciata dall’acido; materiali umani orribilmente sfigurati che il ‘mostro’ scarica periodicamente nei fossi delle strade di una piccola città americana di provincia, costretta ad assistere a un inedito mattatoio senza fine, apparentemente senza senso. La storia si dipana tra gli incredibili rituali di Mr. Torso, descritti dall’autore in modo esplicito ed estremamente realistico, che finiranno per intrecciarsi con le stesse filosofie di vita del detective che lo insegue, in una escalation di pathos che sfocerà nel finale più imprevedibile. Sesso e sangue, morte e rinascita, filosofia e azione, una miscela esplosiva di emozioni forti e di archetipi, interpretata con geniale brutalità. Illustrazione di copertina di Giampaolo Frizzi"



Eccoci arrivati, mici ed amici, ad un altro episodio. Questo libro è un pugno nello stomaco esattamente come è stato le 120 giornate di Sodoma per me. La indipendent Legions ci ha regalato una piccola perla dell' horror estremo, facendomi conoscere lo stile di Edward Lee.
Come avete letto nella trama, c'è un pazzo fissato coi torsi. Lo stile è diretto e devo dire che Lee è riuscito a caratterizzare i personaggi più di Clive in Primordium.
Abbiamo Lud, un fanatico religioso pazzo, ma lucido nelle sue azioni, che rende inermi le prostitute per usarle come fabbrica sforna bambini da vendere ai ricconi. Vediamo tutta l' ipocrisia di questo fanatico: credendo di essere in missione per conto di Dio, si macchia di deliri di onnipotenza, credendo di dare uno scopo alle donne che rapisce. In realtà le riduce a meri oggetti, anche più della loro vita da prostitute, provandole di quel briciolo di anima che possedevano.
Ipocriti sono anche i genitori, che comprano i bambini senza pensare alla loro provenienza sospetta, solo per soddisfare un proprio capriccio personale. Sia donne che bambini sono mercificati in nome del dio denaro, coperto da una maschera di religiosità. Se notiamo bene, Lud vende i bambini a coppie ricche, mai a poveracci. Un tema molto caro in questo periodo di tensioni e fanatismo.
Lud è la versione estremista un fanatico religioso incrociato con un procreocentrico ( individuo ossessionato con la procreazione). Una combinazione fatale.
Ed ora passiamo al detective: un uomo disilluso, nichilista, con due obbiettivi nella vita: cercare un proprio scopo e trovare MR. Torso.
Diciamo che è un po' l' antitesi del vecchio Lud. Purtroppo, unico lato negativo della storia, il personaggio assume comportamenti che ho trovato un po' ridicoli durante il combattimento finale.

In conclusione, MR. Torso è un horror molto forte e terribilmente realistico, lo consiglierei solo a chi è abituato al genere. Ringrazio anche di aver scoperto questo autore e cercherò di approfondirlo.

LINK ACQUISTO: http://amzn.to/2y3z2By
Arrivederci alla prossima puntata, miao!


Posta un commento

"Lonely Souls: L'angelo della Morte" di Andrea Romanato

"Kaileena, dopo il funerale di suo zio, si mette sulle tracce dei traditori e di una delle quattro streghe responsabili del Ma...