martedì 9 gennaio 2018

"Oltre lo specchio" di Alessia Coppola


"Sette racconti gotici, paranormal e steampunk, ambientati in Europa e in America tra il XVII e il XIX secolo, corredati da illustrazioni. Sette storie legate dal filo conduttore del mistero e del sovrannaturale, della ricerca e del coraggio. Sette è il numero perfetto e abbraccia molteplici ambiti: dall'astrologia all'esoterismo, dalla fisica all'arte. Lo specchio è la perfetta allegoria del "non è mai ciò che sembra". Ciò che appare in una veste, può celare una natura ben più complessa. Il mistero suscita interesse in ciascuno di noi, le creature inquietanti che popolano l'universo delle nostre paure, gli spiriti, i vampiri o le streghe, continuano ad affascinarci, immortali come il loro mistero, nonostante il trascorrere del tempo e delle mode. Cosa c'è oltre specchio? Quante cose esso riflette? Leggendo lo scopriremo."

Miao, ciao a tutti, benvenuti a questa nuova recensione. Oggi parleremo di una raccolta di racconti intitolata "Oltre lo specchio". Il titolo deriva dall'ultimo racconto omonimo.
Che dire? Oltre lo specchio è una raccolta di storie stempunk, gotiche e paranormal romance. Inoltre presenta illustrazioni molto singolari.
Le mie storie preferite sono state La gattara, La dama di Venezia ed Oltre lo Specchio.
Nella prima si respira un'atmosfera fiabesca e devo dire che mi ha rimembrato l'introduzione e l'epilogo di un film horror di cui non mi ricordo il nome (se lo sapete, ditemelo!) dove una strega rapiva i bambini per poi cucinarli. Naturalmente, come la fiaba di Hansel e Gretel ci insegna, la strega faceva una brutta fine. Qua invece abbiamo a che fare con la dubbia provenienza dei gatti della vecchietta...
Nella seconda storia respiriamo una Venezia malinconica e misteriosa, dove un pittore arriva alla dannazione per poter finire il suo quadro... salvo poi pentirsene.
Oltre lo specchio, invece, è una storia di una famiglia molto particolare e di uno specchio maligno. Una storia a metà tra un racconto gotico e fiabesco.
Il cuore di latta è il racconto forse più macabro, assieme allo spettro di Williamsburg. Nel caso del primo, sembra un incrocio tra l'uomo di latta de Il mago di Oz e 
Lo stile dell'autrice  è scorrevole è più maturo rispetto al romanzo breve "La custode degli abissi", ma meno rispetto ad Alice. Insomma, Oltre lo specchio, a mio parere, è una via di mezzo tra i due stili.
Le note positive di quest'antologia sono naturalmente gli elementi steampunk e gotici. L'autrice sembra avere una predizione per i vampiri, confermata ne il racconto "la Dama di Venezia" e "Perle screziate e Lacrime d'argento".
Passiamo alla nota negativa: le storie d'amore di "Perle Screziate e Lacrime d'argento" e "Luna di sangue" le ho trovate troppo frettolose e nel case della primo, un tantino inverosimile. 

In conclusione, Oltre lo specchio è una raccolta che sa intrattenere la cui lettura vi terrà incollati fino alle ultime pagine.

LINK D'ACQUISTO DEL LIBRO:http://amzn.to/2maSvYc


E dopo questa breve recensione, ci rivedremo alla prossima puntata!
Posta un commento

"Lonely Souls: L'angelo della Morte" di Andrea Romanato

"Kaileena, dopo il funerale di suo zio, si mette sulle tracce dei traditori e di una delle quattro streghe responsabili del Ma...